Storia e Attività

La consegna della carta al Rotaract Club Torino porta la data del 18 Marzo 1968: uno dei primi Rotaract al mondo. Sotto la presidenza di Armando Montanari prima e di Pier Luigi Gribaudi nell’anno successivo nasce e muove i primi passi la nostra organizzazione, stringendo da subito importanti contatti con il Rotaract Popular London e con il Rotaract Venezia.

Purtroppo non abbiamo moltissime notizie dell’epoca né sappiamo le difficoltà che incontrarono i primi membri dell’associazione. Quello che sicuramente sappiamo è di aver raccolto, ben trentacinque anni dopo, un club solido ed importante, capace ancora oggi di appassionare i giovani.

Negli anni 2000, il Club sotto la guida di Alessandro Actis e di Stefano Cresta ha vissuto un processo di rinnovamento e grazie ai due Presidenti che hanno messo a disposizione dei soci proprie competenze e capacità in pieno spirito rotaractiano hanno portato innovazione e vigore al Club nonché formalità e il necessario equilibrio. Con la loro azione è stato possibile superare il ricambio generazionale dell’epoca. 

Tra le attività di service intraprese negli ultimi anni segnaliamo:

Il Service presso La Casa della Divina Provvidenza, Cottolengo di Torino: da oltre quindici anni, durante il periodo di Natale, Il Club organizza una tombolata in compagnia delle signore sordomute, ospiti della Struttura. Il Service termina con una ricca merenda, momento di convivialità per i partecipanti. (riferimento del service: Avv. Giorgia Ilotte)

Service in Nepal: Progetto di formazione giovanile sulla salute riproduttiva e il miglioramento dei mezzi di sussistenza in Nepal, in collaborazione internazionale con il Rotaract Club Monaco di Baviera e il Gruppo d’Azione Rotariana per la Crescita Demografica e lo Sviluppo Sostenibile –  RFPD   (Rotarian Fellowship for Population and Development)

Cefalonia: l’ultima testimonianza. Consapevoli che essere rotaractiani significa anche fare importanti attività culturali, abbiamo pubblicato un libro con la storia del Sottotenente Battista Actis, uno dei trentasette ufficiali superstiti all’Eccidio di Cefalonia – Seconda Guerra Mondiale. Il successo della iniziativa è stato dimostrato dall’apprezzamento giunto via telegramma dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi
 
Ristampa e donazione del libro su Cefalonia ad alcune Scuole Superiori ed alla Associazione Nazionale Divisione Acqui – Sezione Piemonte (con la collaborazione del Consiglio Regionale del Piemonte: On. Lido Riba e dott. Marco Bodo)
 
Organizzazione di convegni relativi al tema di Cefalonia in città ed in provincia, in collaborazione con vari Rotary Club torinesi
 
Organizzazione del "Galà di Carnevale" al Circolo Ufficiali,  ogni anno è una tradizione del Club che richiama oltre 200 soci da tutto il Distretto, cui partecipano le maschere storiche di Torino, Gianduja e Giacometta della Famija Turineisa
 
Incontro con il Procuratore Capo della Repubblica di Torino, Dott. Gianfranco Caselli
Incontro con il Presidente FIAT Group, Ing. John Elkann
Incontro con il Direttore del Centro Internazionale di Sindonologia di Torino, Prof. Pierluigi Baima Bollone
Incontro con il Presidente della Regione Piemonte, On. Roberto Cota
Incontro con il Presidente del Consiglio di Gestione di INTESA SANPAOLO, Prof. Andrea Beltratti
Incontro con il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell'Unione Industriale (2007-2010), Ing. Andrea Romiti
JSN Metro template designed by JoomlaShine.com